for-phone-onlyfor-tablet-portrait-upfor-tablet-landscape-upfor-desktop-upfor-wide-desktop-up
Finanza 

Satispay, via libera condizionato da governo a investimento Tencent e Dorsey (Twitter) - fonte

Logo Tencent presso lo stand dell'azienda durante la China International Fair for Trade in Services del 2020 a Pechino, Cina, 4 settembre 2020. REUTERS/Tingshu Wang

ROMA (Reuters) - Via libera del governo all’ingresso in Satispay del colosso cinese Tencent e di Square Inc, società del fondatore e Ceo di Twitter Jack Dorsey.

Secondo quanto riferisce una fonte vicina al dossier, il consiglio dei ministri ha autorizzato l’investimento con prescrizioni nella seduta di ieri.

Satispay è una startup italiana specializzata nei pagamenti tramite app sul telefono.

L’approvazione si è resa necessaria in virtù dei cosiddetti poteri speciali, che consentono all’esecutivo di bloccare o imporre restrizioni all’investimento in settori strategici.

Square e Tencent investiranno ciascuno 15 milioni di euro e saranno affiancati da Tim Ventures del gruppo Telecom Italia e LGT Lightstone, con 20 milioni ciascuno.

Satispay ha annunciato a novembre l’arrivo di nuovi investitori attraverso l’emissione di nuove azioni per 68 milioni di euro e l’acquisto di una quota di minoranza da azionisti esistenti per 25 milioni.

La società ha una valutazione post aumento di 248 milioni di euro.

Giuseppe Fonte e Elisa Anzolin, in redazione a Roma Francesca Piscioneri

for-phone-onlyfor-tablet-portrait-upfor-tablet-landscape-upfor-desktop-upfor-wide-desktop-up